martedì 30 aprile 2013

Oggi mi sono fatto tre regali

Non fissiamoci sempre sul target. Questo mese ho mostrato resistenza, pazienza, regolarità, tolleranza, rassegnazione, velato ottimismo, parziale coraggio, sporadica isteria e, secondo me, decisa (ma non decisiva) intraprendenza. Quindi mi merito, stasera, di poter divagare un po'.
Dicevo che oggi mi sono fatto tre regali. In realtà, però, i regali non si pagano; quindi tecnicamente, dato il caro prezzo che sto scontando adesso, sconterò stanotte e, temo, sconterò domani, sto usando il termine sbagliato.

In ogni caso stamani, nella mia prima passeggiata quotidiana, mi sono concesso il lusso - per la bellezza di 1500 metri - di possedere un cane. Kyra, bastardina vivace ed ubbidiente, la quale ha subito dimostrato uno smodato entusiasmo per il sottoscritto, appena mi ha scorto in fondo al rettilineo, che neanche il povero Argo sui cumuli di letame di mulo al rivedere sapete voi chi.
Mi ha accompagnato, preceduto, recuperato, seguito con lo sguardo, ha ubbidito senza problemi ai miei "No!" pacati (non dovrai salire sul mio divano, ma il mio non-cane per 1500 metri nella fogna nera non ci si infila!).
Alla fine, però, arrivato alla porta di casa, ho dovuto guardare in faccia alla cruda realtà: ho irretito e sperduto con il mio rinomato savoir-faire una povera cucciolona che adesso dal bosco delle Ghiandaie si era ritrovata a Ediliziapopolareville. Fortuna che la nostra Kyra era una "facile" (dura da digerire per me, sigh!) ed al suo collare faceva bella mostra di sé una targhetta a forma di osso con tanto di nome, telefono, racapiti e secondo me -prima che si staccasse per il vento- anche un buono benzina per riportarla alla sua cuccia. Primo regalo e prima fatica andati.


Ah, il secondo regalo, invece, questo sì che è un regalo di quelli De Beers... Per lui non ho esitato neanche un attimo ad intraprendere addirittura un'inedita terza passeggiata quotidiana... un'occasione così vale il quarto regalo al quale non ho ancora accennato. Chissà quante cose potremmo fare insieme io&secondoregalo... Eccolo! In tutto il suo splendore:


Un insieme di ruggine e lamiera spessa, curve sensuali, ruvida resistenza e dolce leggiadria. Un motore che gira con un suono così avvolgente. Il mio cuore è rapito, non vedo l'ora di palpeggiarlo nelle sue parti più intime per ridare vita al suo vigore! Lasciamo secondoregalo con un interrogativo: quale dei vecchi amici del lunedì può avermi donato una simile bellezza?

Il terzo regalo sono invece loro: il Lillà (spero) e la Salvia di Gerusalemme (ari-spero) in fiore. Essermi recato dopo circa un mese al mio quartier generale come passeggiatore afflitto e affranto mi ha permesso di notare milioni di dettagli che da lavoratore cupo e ingrugnito mi sono perso per anni.


Insomma... credo di essermi guadagnato, prima di andare a dormire, una bella dose di codeina (quartoregalo, ndr), what do you think about it?

12 commenti:

  1. Non so se ti faccio un complimento, ma per me lo è: quando ti leggo mi vengono in mente certe storie di Rodari anni '70, rivisitate con uno slang che è un mix tra il moderno e il livornese. Ok...forse non dovevo dirtelo...ma ti adoro lo stesso! Tu potevi essere perfettamente uno dei suoi personaggi...ok la smetto!

    RispondiElimina
  2. Bellissimi regali, tutti e tre (anch se il primo l'hai dovuto "restituire").
    Il quarto lo conosco bene, e ogni tanto medito di regalarmelo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il quarto mi tocca regalarmelo un po' troppo spesso ultimamente. Ma ogni grande artista che si rispetti aveva la sua droga... ^_^

      Elimina
  3. Ma quanti bei regali, ma il regalo più bello lo fai tu a noi... il piacere di leggerti e di saperti in fermento (creativo e non solo)! Senti, ma ci farai fare un giro sul secondoregalo?? dai dai, dicci di sì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, grazie! Al momento fermento, ma alla stregua di una carcassa in decomposizione!
      Beh... appena in moto direi che fino a quattro passeggeri comodi nel cassone ci stanno! ;)

      Elimina
  4. l'apetto di che colore diventerà? Azzurro? Rosa? Giallo? Rosso a strisce arancio? De', non farci aspettare troppo per vedere il risultato!
    P.S.: ma ancora hai la bua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^
      Penso che rimarrà proprio così! Unico obiettivo farlo di nuovo rombare! ;)
      Still bua... :(

      Elimina
  5. L'ape a Pantelleria la chiamano così! Come puoi non saperlo!

    RispondiElimina